Informazioni personali

La mia foto
Ufficialmente sono un'impiegata commerciale e tento di vendere qualcosa all'estero in un orario part-time che di part-time ha solo il nome. Nell'altra parte del "time", quella immaginaria, sono una casalinga disperata. Vivo da sei anni nella Gcasa con un megalomane egocentrico spesso in preda a deliri di onnipotenza che qui chiamo amorevolemente Ego e recentemente pare sia diventato mio marito, una Ggatta convinta di essere la padrona di casa e un Ggatto suo sottoposto. Sono sociofobica, germofobica e un altro paio di cose che finiscono con "obica". Sono silenziosa, amo le parole ma uso scriverle piuttosto che buttarle al vento. Dico sempre esattamente quello che penso ma solo se interpellata - quando apro bocca o ho fame o sono incazzata. Maniaca dell'ordine, del pulito e in generale della perfezione ma non a casa mia. Sono una tormentata, per motivi non ancora chiari, ma non ho tempo per disperarmene perchè ho da correre alla ricerca della perfezione di cui sopra. Per i pregi purtroppo non c'è più spazio. Ballerina mancata, nella prossima vita vorrei fare l'ereditiera depressa, scrittrice nel tempo libero. Sogni nel cassetto: pubblicare un libro e girare il mondo.

giovedì 28 agosto 2014

La settimana

mi sta scivolando via dalle mani senza controllo, ma era molto molto prevedibile. Ieri ho finito di riporre le varie chincaglerie vacanziere quali scarpette balneari antisesso e racchettoni, c'è ancora da portare in garage la valigia e il trasportino vecchio della Gigghi, mentre quello nuovo è da lavare - i dettagli arriveranno non appena avrò tempo di dedicare un post alle vacanze - insieme a lenzuola, asciugamani e tappeti della casa del mare che mi attendono sempre lì nel corridoio ma almeno ora si riesce a camminare, che manco la pelosa ne poteva più di dover passare dalla scarpiera per raggiungere la camera da letto. 
Ieri ho anche stirato, dalle diciassette e trenta alle ventitrè, e la mia montagna non è scesa di un centimetro. tra un interruzione e l'altra sono riuscita a smaltire solo tutto ciò che era appeso sulle grucce in ogni dove della Gcasa, penso di stirare ancora qualcosa oggi prima di andare a cena dai miei suoceri ma ad esser sincera non so davvero come e quando fare il resto. Stasera dopo cena raggiungeremo gli Amici per una passeggiata e un gelato, programma scelto appositamente per poter portare con noi il cane di lei, new entry della famiglia che ci tiene tanto a farci conoscere. Quest'estate non siamo riusciti a vederci per nulla, ci siamo visti domenica sera, ci vedremo stasera e di nuovo sabato sera, dopodichè lei ripartirà lunedì ed è molto probabile che fino a Natale non verrà più al nord. Ormai al suo imminente traferimento non ci crede più nessuno, ma anche questo argomento meriterebbe un post a parte che non ho il tempo di scrivere.
Ho una voglia matta di leggere e di scrivere. Sapevo da tempo che settembre sarebbe stato un mese impegnativo, dalla prossima settimana inizia un vortice vizioso di torture, addio al nubilato, matrimonio e fiera tutti concentrati negli stessi dieci giorni. Lo so da moltissimo tempo eppure non mi sono ancora preparata nulla, e anche lavorativamente parlando da lunedì che sono in ufficio non ho ancora aperto la cartellina contenente tuttecose della fiera come se non sapessi che tra un mese ad oggi sarà già andata.
Oggi, con cielo grigio e capo farneticante, sento che mi basterebbe davvero pochissimo per perdere di nuovo la bussola, trattare ogni argomento della mia vita con sufficenza e crogiolarmi nell'insoddisfazione di non poter leggere tutti i libri della mia lista e poter scrivere tutti i post che ho in testa.  
Sa' da tenere duro.


12 commenti:

  1. Forza, che riuscirai ad affrontare tutti i casini alla grande!
    Tanti baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Misa, tanti baci anche a te!

      Elimina
  2. No Micol ma scusa un attimo.... Addio al nubilato e matrimonio di chi????????????????????????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nadia, Nadia... credi che se mi sposassi non vi avrei supermegascartavetrato i maroni da almeno sei mesi a questa parte con paranoie e dubbi esistenziali a riguardo??! :-D Si sposa mia cugina, ne racconterò (spero)!
      un abbraccio!

      Elimina
  3. Avanti tutta! E l'interminabile pila da stirare, da me simpaticamente chiamata K2, è una costante anche a casa mia! Ti super abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello il K2, pare anche una cosa simpatica, mi sa che te lo copio!

      Elimina
    2. Io non stiro perché odio farlo. Sono una brutta persona?

      Elimina
  4. Io ho tutta casa da pulire e la mia vita da riordinare. Lunedì primo settembre. Depressione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Princess, diamo delle priorità.
      Riordino vita, che secondo me la depressione scompare di conseguenza. E POI pulizia casa, che tanto dopo una settimana è da rifare.
      Dai, dai, dai. ti abbraccio

      Elimina
  5. Sì sì, sà da tenere duro!!!

    RispondiElimina

Io sono per l'insulto libero quindi, dai, che è gratis.. e non c'è neanche il codice captcha!