Informazioni personali

La mia foto
Ufficialmente sono un'impiegata commerciale e tento di vendere qualcosa all'estero in un orario part-time che di part-time ha solo il nome. Nell'altra parte del "time", quella immaginaria, sono una casalinga disperata. Vivo da sei anni nella Gcasa con un megalomane egocentrico spesso in preda a deliri di onnipotenza che qui chiamo amorevolemente Ego e recentemente pare sia diventato mio marito, una Ggatta convinta di essere la padrona di casa e un Ggatto suo sottoposto. Sono sociofobica, germofobica e un altro paio di cose che finiscono con "obica". Sono silenziosa, amo le parole ma uso scriverle piuttosto che buttarle al vento. Dico sempre esattamente quello che penso ma solo se interpellata - quando apro bocca o ho fame o sono incazzata. Maniaca dell'ordine, del pulito e in generale della perfezione ma non a casa mia. Sono una tormentata, per motivi non ancora chiari, ma non ho tempo per disperarmene perchè ho da correre alla ricerca della perfezione di cui sopra. Per i pregi purtroppo non c'è più spazio. Ballerina mancata, nella prossima vita vorrei fare l'ereditiera depressa, scrittrice nel tempo libero. Sogni nel cassetto: pubblicare un libro e girare il mondo.

martedì 29 aprile 2014

Roba da Gatti: Di viaggi nefasti e altre schifezze

*astenersi stomaci deboli 

Nell'ultimo post di Roba da Gatti chiedevo consigli per rendere il più confortevole possibile il viaggio della Gigghi, due ore e mezza di auto per raggiungere la casa in Liguria. Me la sono evidentemente mandata. Partiamo il sabato sera alle ventuno e trenta da casa, non eravamo mai partiti così tardi ma Ego è arrivato a prenderci solo alle venti e trenta. La Gigghi nel suo trasportino con il suo cuscinone peloso dentro e la sua coperta di pile sopra . Ha protestato senza troppo veemento fino alla prima sosta dopo quindici minuti, per caricare gli amici, e all'imbocco dell'autostrada già dormiva beata. Ha dormito per tuto il viaggio, pacifica e silenziosa, a metà strada ho provato ad aprirle per vedere se voleva sgranchirsi un po' le zampe o dormire in braccio come nel viaggio precedente, lei mi ha gentilmente mandato a quel paese senza nemmeno mettere un zampa fuori. Ci siamo ho pensato, ha capito che si va al mare e non dal veterinario ed è d'accordissimo. Per il viaggio di ritorno di pasquetta ero quindi tranquilla come una pasqua (!). 
esticazzi. siamo partiti alle diciotto, ha iniziato subito a lamentarsi e cercare di sfondare la porta del trasportino con tutte le sue forze arrivando persino a spaccarsi diverse unghie facendole saltare fuori dalla portina. l'amica M., seduta a fianco, alla vista delle unghie si stava sentendo male, lei che già non ama i gatti e riesce a convivere con la Gigghi solo per amor nostro e perchè l'ha conosciuta da piccolina. L'ho fatta uscire sperando che si calmasse e si è subito arrampicata sulla cappellliera del baule andando ad urlare in fondo dove io non voglio che stia perchè mi pare di vederla in strada e mi viene un principio di sincope. la prima ora è stata un calvario di questo tipo, io la riprendevo e lei scappava, urlava, piangeva, la rimettevo nel trasportino e ricominciava a spaccarsi le unghie cercando di uscire. così finchè abbiamo dovuto fermarci perchè l'amica M. doveva vomitare, nella sosta io sono rimasta in macchina con lei e si è calmata ma appena siamo ripartiti è ricominciata la tragedia di prima e come se non bastasse abbbiamo trovato una coda allucinante che ci ha poi tenuti fermi un ora. L'ennesima volta in cui la faccio uscire e scappa sulla cappelliera, si mette a far la cacca sul giubotto di Ego. cacca molle ed estremamente puzzolente. In un paio di secondi l'aroma invade la macchina, Ego accosta mentre io mettendola una mano dietro al culo e riempendomela della sua santissima pupù la rimetto nel trasportino. L'amico A. che aveva fatto cambio di posto con la consorte perchè patisse meno la macchina e che quindi si è visto cagare praticamente in faccia, scende e vomita. Siamo stati almeno dieci minuti a ridere con le lacrime, per lui che vomitata, per la puzza immonda, per la cacca molle che più cercavamo di togliere da giubotto e cappelliera più spalmavamo in ogni dove. Da quel momento ovviamente non l'ho più fatta uscire nonostante le numerose proteste e nel frattempo la poveretta ha fatto pure la pipì, nel cuscinone peloso. Quando l'abbiamo fatto uscire dal trasportino a casa aveva il pelo completamente appiccicoso, le zampe dietro bagnate con il pelo arruffato. Ora. tralasciando il fatto che non si puo pensare di ripetere una cosa del genere, perchè gli amici sono amici si ma c'è un limite a tutto ed è forse ora che considerino l'idea di prendere la loro auto dato che come dicono loro ora abbiamo un figlio - sono ancora mortificata per la Pelosa perchè è evidente che le sue continue lamentele erano dovute a un mal di pancia o comunque a un esigenza che io non ho capito. deve essere stato pessimo per lei, un gatto non fa mai i suoi bisogni in pubblico, sopratutto se poi non puo sgattare nascondendo e pulendo a dovere, se lo ha fatto è perchè non aveva altra scelta. Credo anche a questo punto che partire la sera tardi sia meglio perchè è stanca e si addormenta ma non trattandosi di un bambino non è sicuramente una scienza esatta... a passa la giornata a dormire e alla sera fa spiderpork sui muri, è una questione di fattore C. Il punto comunque è ancora un altro, al momento, dopo questo episodio ho iniziato a farci poi caso e mi sono così accorta che la pelosa fa la cacca molle praticamente sempre adesso, quando più, quando meno. non troppo molle ma comunque non dura, me ne accorgo sopratutto perchè puzza da paura, roba che non riesci a credere sia prodotta da un esserino così piccolo e grazioso. anche il meteorismo mi pare un po' aumentato, in situazioni di eccitazione/agitazione le è sempre successo. Per ora quel che ho fatto è provare a ridurre il cibo umido la cui quantità avevamo aumentato da dopo l'operazione nella speranza di farle prendere un po' di peso. Mezza bustina di quelle da 80g a colazione, mezza a pranzo e mezza a cena, per il resto mangia croccantini e mi pare beva di più che potrebbe essere collegato al cibo secco. Non ho visto un gran miglioramento quindi a giorni andrò dal veterinario con un campione di feci e un bel carico di domande ansiose e nonsense, frutto di ampie analisi notturne, di cui riporto qui di seguito i dati principali. mi pare iniziato il fenomeno da dopo l'operazione, e lì le abbiamo dato maggior quantità di cibo umido, il cibo umido tenuto in fragorifero quando aperto quindi mangiato freddo - ma questo così è sempre stato. miei dubbi amletici: acqua del rubinetto e non minerale, filtro antiodore della lettiera da sostituire?, che abbia di nuovo i vermi? i vermi fanno puzzare le feci? avrà qualche intolleranza alimentare? il fatto che sia così magrina puo essere collegato? nasce prima l'uovo o la gallina?
Ovviamente attendo i vistri pareri in merito ed eventuali consigli.

Se anche tu hai scritto per Roba da Gatti questa settimana, aggiungi il logo uffficiale qui sotto e vieni ad aggiungere qui il tuo post tramite il bottone Linkup!

http://2.bp.blogspot.com/-9_UHA3VrbtU/U06VbtKO-7I/AAAAAAAABA8/R-OhTWKJi8Y/s1600/ROBA+DA+GATTI+LOGO.jpg

5 commenti:

  1. Succedeva anche alla mi micia quando aveva più o meno l'età della Gigghi, anche io ero andata dalla veterinaria con tanto di campione di feci e alla fine era saltato fuori che era solo una cosa legata alla crescita, vedrai che anche per la tua pelosetta sarà così :)

    RispondiElimina
  2. Mi hai fatto venire in mente un viaggio della speranza col gattone nero di mia madre. Lo stavo portando dal vet e fece il diavolo a 4. Ad un certo punto riuscì persino a liberarsi aprendo il cancelletto del trasportino. Me lo ritrovai affacciato al lunotto posteriore dell'auto, immagina la scena! Però quanto so' belli i nostri mici?

    RispondiElimina
  3. Povera la tua pelosa e perdonami ma povera ancor di più la tua amica! Io non so,devo essere stata aggredita da piccola ma non ho proprio feeling coi gatti quindi comprendo il terrore della tua amica, ma come dici tu magari prendere due macchine????
    Tienimi comunque aggiornata sullo stato di salute delle Gigghi!
    A presto

    RispondiElimina
  4. Io toglierei del tutto l'umido e lascerei solo crocchette di ottima qualità ovvero Royal Canin o simili....
    ma... Le hai per caso cambiato marca di crocchette?perché il cambio crocchette può dare questi sintomi.
    Se proprio vuoi darle del cibo che non siano crocchette ogni tanto falle tu una bistecchina di pollo ai ferri.
    Quando i miei animali hanno questi sintomi io metto un po' di bicarbonato nella loro acqua x due o tre giorni. Mettine poco ok

    RispondiElimina
  5. Potrebbe essere una fase di crescita come dicono oppure il cibo. Non me ne intendo perché non m'è mai capitato:-/
    Ora come va?
    Posso dire che ho riso tantissimo per buona parte del post, senza mancare di rispetto a nessuno? :D
    Oddio che scene:D
    Mi dispiace tantissimo.
    kiki la prima volta fece la pipì su Marito.
    stavolta, tenuta in braccio fuori dal trasportino con uno di noi seduto dietro, è stata tranquilla all'andata ma lamentosissima al ritorno. Ci ha anche soffiato contro intimandoci di non avvicinarci e spontaneamente si è rintanata nel trasportino. I miei la adorano ma il trasporto è troppo stressante per tutti se non necessario per qke giorno. Non dimenticheró mai piú la vacanza dello scorso anno con due gatti: al ritorno piangevo dal nervoso;-*

    RispondiElimina

Io sono per l'insulto libero quindi, dai, che è gratis.. e non c'è neanche il codice captcha!